Differenze tra Capacità Giuridica e Capacità di Agire

C’è bisogno di capire meglio la differenza SOSTANZIALE tra:

CAPACITA’ GIURIDICA e CAPACITA’ DI AGIRE

La prima NASCE CON NOI, è connaturata al nostro esistere “civile” - il bambino ha dei diritti (rappresentati dai genitori e dai tutori giuridici in caso di affidamento), l’adolescente ha dei diritti (ma non è ancora maggiorenne e dev’essere ancora rappresentato) ..eccetera eccetera….

Con la maggiore età la capacità GIURIDICA – stiamo parlando ancora e sempre solo della prima facoltà – si esprime in alcuni ATTI che possono essere rappresentati in PRIMA PERSONA
– posso votare
– posso guidare un’auto
– posso intestarmi una casa o una moto
– posso denunciare qualcuno
– posso firmare un contratto

…e come sappiamo c’è poco di più di questo…TUTTO il resto sono DOVERI DEBITORI

Ora parliamo della Capacità di AGIRE GIURIDICA

Quella, praticamente, i CITTADINI non la posseggono proprio, non la POSSONO POSSEDERE, proprio in quanto CITTADINI
Sono infatti DEBITORI PER NASCITA, sono infatti AMMINISTRATI DA ENTI TERZI, in rappresentanza dello stato (società di fatto)

Essi – i CITTADINI – NON SONO SOCIETA’ o ENTI…LO STATO, invece SI’

QUINDI, per ogni loro atto che ESULI da quelli previsti per l’esercizio della MERA CAPACITA’ GIURIDICA, avranno bisogno DI FARSI RAPPRESENTARE da ENTI (o apparati dello stato)

cito:
“Le persone giuridiche hanno piena capacità di agire, tuttavia esse non sono idonee, per loro natura, a formare ed esprimere una loro volontà, se non attraverso persone fisiche, gli amministratori, che si configurano quali organi della persona giuridica, portatori della volontà dell’ente”

(Loffredo, F., Le persone giuridiche e le organizzazioni senza personalità giuridica. Manuale e applicazioni pratiche delle lezioni Guido Capozzi, III ed., Milano, 65 ss.)

è chiaro?
Il CITTADINO NON POSSIEDE E NON PUO’ POSSEDERE CAPACITA’ DI AGIRE GIURIDICA, deve e sottolineo DEVE, forzatamente appellarsi per essere rappresentato ai “funzionari”, ovvero alle PERSONALITA’ GIURIDICHE, persone, ma SOCIETA’ DI FATTO (immaginate come delle “consociate” della Repubblica Italiana) che si pongano in qualità di INTERMEDIARI…

ovviamente, FACENDO GLI INTERESSI DELLA CASA-MADRE (lo “stato”) e NON CERTO QUELLI DEL CITTADINO, di fatto schiavizzato con questo SOTTILISSIMO meccanismo diabolico

Ora, dovremmo aver preso tutti COSCIENZA del fatto che la CITTADINANZA con relativi apparenti “diritti” è di fatto UN’INTERDIZIONE a tutti gli effetti

Noi siamo ABILI, ma INCAPACI DI AGIRE, per lo stato e per questo DOBBIAMO PASSARE ATTRAVERSO RAPPRESENTANTI LEGALI, enti o personalità giuridiche che AGISCANO IN NOME E PER CONTO NOSTRO nei rapporti con lo stato stesso (amministrazione pubblica) e con gli Enti (che siano essi pubblici o di diritto privato o “misti” come Equitalia, ad esempio)

LO STATO CI AFFIDA AI SUOI “RAPPRESENTANTI” DI VOLTA IN VOLTA….per darci l’ILLUSIONE di essere AUTONOMI, liberi…cosa che di fatto NESSUN CITTADINO SARA’ MAI…

avvocati
notai
giudici
ufficiali giudiziari
medici
ostetriche
guardie carcerarie
funzionari della PA
dirigenti degli Enti
impiegati di sportello (tutti)
contabili di banca
polizia
carabinieri
vigili urbani
guardia di finanza….

TUTTI QUESTI PERSONAGGI sono DI FATTO “personalità giuridiche”…sono persone, SEMBRANO PERSONE….ma sono SOCIETA’ effettive che RAPPRESENTANO LO STATO E VOI STESSI, nel momento in cui vi ponete in relazione con essi.
sono gli INTERMEDIARI COMMERCIALI, perchè SOLO di commercio si tratta…

Anche la traduzione in carcere di una PERSONA FISICA, un cittadino CHE ABBIA AVUTO SENTENZA che preveda reclusione, è di fatto l’esecuzione di un CONTRATTO COMMERCIALE per mano di varie PERSONALITA’ GIURIDICHE in rappresentanza dello STATO
(forse non sapete quanto DENARO gira intorno alle amministrazioni delle CARCERI PENITENZIARIE…meglio non saperlo)

ovviamente, curando GLI INTERESSI DI MAMMA ITALIA spa, piuttosto che i vostri

ma PER CONSEGNA, non per cattiveria….LI HANNO CONDIZIONATI AD ESSERE ESECUTORI PEDISSEQUI e senza raziocinio e Coscienza, attraverso l’ADDESTRAMENTO, ovvero i corsi di formazione, i brevetti, le promozioni, gli “aggiornamenti”…

il SOFTWARE, insomma, quell’insieme di NORME INTERNE, CIRCOLARI, DIRETTIVE che lo stato METTE A PUNTO ai fini di un CONTROLLO CAPILLARE SUI CITTADINI

Qualcuno di loro COMINCIA A CAPIRE, per fortuna….

Riassumendo quindi, NOI SIAMO DEGLI INCAPACI, incapaci perfino di capire che siamo INCAPACI, pensate!
Un PARADOSSO ALLUCINANTE, da perdersi….

cito ancora:

“Il rappresentante legale agisce in nome e per conto (nell’interesse) dell’incapace, ovvero l’atto compiuto dal rappresentante produce effetti nella sfera giuridica dell’incapace. Solo gli atti compiuti dal rappresentante legale in nome e per conto dell’incapace (con l’osservanza delle formalità previste dalla legge) acquistano piena e definitiva validità. Gli atti che l’incapace compie direttamente sono annullabili, ovvero, sono provvisoriamente efficaci, ma possono essere annullati (con conseguente eliminazione degli effetti che hanno prodotto) su iniziativa dell’incapace”

(una volta acquistata o riacquistata la capacità di agire) o del suo legale rappresentante (Breccia, U., Diritto privato – Parte prima, cit., 85).

Capito?
SIAMO TUTTI INCAPACI DI AGIRE GIURIDICAMENTE….tranne se…..
(il resto lo conoscete benissimo… :-))

Autore: Valeria Gentili